Seleziona una pagina

Una storica tradizione natalizia della provincia di Lucca e dell'Alta Garfagnana è l'accensione dei Natalecci a Gorfigliano, nel comune di Minucciano, la sera della vigilia di Natale. Per chi non conoscesse quest'antica usanza tradizionale lucchese, i Natalecci consistono di altissimi falò che vengono accesi durante la serata del 24 dicembre e che a seconda del loro scoppiettare, della loro resistenza e della durata vengono interpretati da esperti del posto che ne traggono i più o meno buoni auspici.

L'accensione dei Natalecci a Gorfigliano la Vigilia di Natale

In Alta Garfagnana, nel verde e suggestivo territorio della provincia di Lucca, l'accensione dei Natalecci a Gorfigliano la sera della Vigilia di Natale rappresenta sicuramente una delle tradizioni più antiche e importanti.

Natalecci Gorfigliano

La sera del 24 dicembre la graziosa e pacifica località di Gorfigliano, ubicata nel comune di Minucciano e appoggiata alle pendici del Monte Pisanino, si anima della partecipazione di grandi e piccini pronti ad ammirare le grandiose fiamme che si sprigioneranno verso il cielo dalle imponenti cataste di legname che vengono bruciate e si trasformano quindi in maestosi e imponenti falò.

In verità, la realizzazione dei cosiddetti natalecci richiede l'impegno di più giorni anche perchè ogni nataleccio raggiunge per l'appunto delle altezze considerevoli la cui stabilità viene comunque assicurata dalla tessitura di un complicato intreccio di legname proveniente dai vicini terreni boschivi e dal sottobosco.

Disposti e accesi in più punti perchè possano essere ammirati anche a notevole distanza, i Natalecci di Gorfigliano vengono anche interpretati dagli anziani e dagli esperti di questa tradizione che nel loro ardere e nel loro scoppiettare "leggono" le previsioni per l'anno venturo, per i raccolti della terra e per la prosperità della gente.

I principali Natalecci di Gorfigliano

I principali Natalecci di Gorfigliano sono realizzati dai 3 rioni di Colliceto, Bagno e Fenale come segue:

NATALECCIO DI COLLICETO. Viene costruito e issato su di una propaggine rocciosa, detta "DELLA CALAMAIA", panoramica sul paese. Il Nataleccio di Colliceto è costituito principalmente da ginepri e ginestre.

NATALECCIO DI BAGNO. Il maestoso Nataleccio di Bagno si erge sul versante orientale della Valle dell'Acqua Bianca ed è ben posizionato in mezzo al paese.

NATALECCIO DI FENALE. La zona di Fenale è al contempo l'area più alta e meridionale del paese. Come gli altri due, il Nataleccio di Fenale rimane ben visibile anche a distanza.